Il Rene

I reni sono organi escretori dei vertebrati. Insieme alle vie urinarie costituiscono l'apparato urinario, che filtra dal sangue i prodotti di scarto del metabolismo e li espelle tramite l'urina. Il settore della medicina che studia i reni e le loro malattie è chiamato nefrologia.



ANATOMIA MACROSCOPICA

I reni sono organi pari, a forma di fagiolo, localizzati nel retroperitoneo, ai lati della colonna vertebrale e più precisamente fra la XII vertebra toracica e la III lombare, con il rene destroy posizionato leggermente più in basso del sinistro. Il diametro longitudinale è di circa 12 cm, quello trasversale di 6 cm e lo spessore di 3 cm. Sul versante mediale di ogni rene si trova l’ilo, che si approfonda in una cavità denominata seno renale; questa accoglie i tronchi vascolari, linfatici, nervosi e le prime vie urinarie (calici e pelvi renale). Il rene è mantenuto in sede dalla fascia renale (di Gerota); nella loggia renale è anche ospitato il surrene, in stretto rapporto con il polo renale superiore. L’architettura macroscopica dell’organo vede una distinzione fra una zona corticale e una midollare. Quest’ultima si organizza in 8-15 formazioni coniche, dette piramidi renali (di Malpighi), che hanno un apice sporgente nel seno renale e dal quale sboccano, nei calici minori, i canali papillari. La corticale che si spinge fra le piramidi renali forma le cosiddette colonne renali (del Bertin). I reni necessitano di un apporto ematico e pertanto presentano una ricca vascolarizzazione. Per ogni gettata cardiaca, circa il 20% del sangue fluisce attraverso questi organi; da ciò risulta che nei reni circolano in media 1.100 ml di sangue al minuto.


ANATOMIA MICROSCOPICA

Il parenchima renale è formato da un sottile intreccio di nefroni(ciascun rene ne possiede circa un milione) , le unità funzionali che producono l’urina, e da tubuli che portano l’urina ai canali papillari e quindi alle cavità escretrici. Ogni nefrone è costituito dal glomerulo con la capsula di Bowman (corpuscolo di Malpighi), dal tubulo prossimale, dall’ansa di Henle, dal tubulo distale e dal dotto collettore. Il glomerulo, formato da un capillare arterioso avvolto “a matassa”, attraverso la sua particolare struttura permette l’ultrafiltrazione di una preurina, che viene raccolta dalla capsula di Bowman e convogliata nei dotti nefronici, nei quali viene trasformata in urina definitiva. Il nefrone è anche sede dell’apparato iuxtaglomerulare, importante regolatore del flusso plasmatico glomerulare e della pressione arteriosa tramite la produzione di renina.


CENNI DI FISIOLOGIA

Il rene è principalmente un organo escretore, ultrafiltra, cioè, il sangue depurandolo da alcune sostanze e producendo in tale complicato processo urina ma svolge anche altre funzioni: regola l'equilibrio idrico ed elettrolitico nei liquidi corporei regolando la concentrazione di Na+, K+, Cl- HCO3-, PO4---, Ca++, glucosio, aminoacidi, acido urico, urea, ecc.; partecipa al mantenimento dell'equilibrio acido base (controllo del pH ematico);partecipa alla regolazione del volume dei liquidi corporei mediante meccanismi che permettono il recupero e l'eliminazione di acqua con conseguente escrezione di un'urina che, a seconda delle esigenze dell'equilibrio idro-elettrolitico, può essere ipertonica, isotonica o ipotonica (cioè avente una concentrazione di soluti maggiore, uguale o minore rispetto a quella del sangue); svolge importanti funzioni endocrine mediante la secrezione di renina, Eritropoietina (EPO), prostaglandine e la sintesi, a partire dalla vitamina D, di 1,25 -diidrossi-colecalciferolo, necessario per la regolazione ed il trasporto del calcio. La renina svolge un importante ruolo nel controllo della pressione sanguigna agendo nel Sistema renina-angiotensina-aldosterone, l'eritropoietina è un ormone indispensabile per la formazione e la maturazione dei globuli rossi nel processo detto eritropoiesi, mentre gli effetti fisiologici delle prostaglandine sono molti e svariati e si esercitano a diversi livelli; inoltre partecipa al metabolismo dei carboidrati poiché è una sede della gluconeogenesi.